Con noi i cugini francesi di “On Arrive” della Le Pen

Alla presentazione della nostra lista  erano presenti i cugini francesi di “On arrive” di Marine Le Pen. Un gesto di cortesia e amicizia più volte espresso in questo mesi che con la vicinanza delle elezioni europee assume un valore importante che passa il confine e unisce le due formazioni sovraniste. Mentre in Francia il voto europeo del 26 maggio è visto in chiave nazionale, con la Le Pen che punta a superare nei consensi l’attuale presidente Macron, a Susa si punta ad una nuova amministrazione. Voglio ringraziare gli amici francesi della loro graditissima presenza che ci onora e che da un respiro maggiore alla nostra proposta elettorale che si estende oltre Susa con candidati importanti e capaci e oltre confine con dei collegamenti reali con la politica europea.

Giovanni Baccarini

I nostri candidati

SABATO 4, SUSA FUTURA PRESENTA I CANDIDATI

Sabato 4 maggio, alle ore 18, presentazione ai giornalisti ed alle segusine e segusini dei candidati di SUSA FUTURA, presso la sede elettorale di Corso Inghilterra 5. Sarà anche un’occasione per illustrare, in modo sommario, alcuni aspetti del programma elettorale, annunciando fin da ora che, per l’approfondimento con analisi dettagliata dei vari punti, verrà data successivamente indicazione di giorno, orario e sede.

L’incontro di sabato 4 sarà tuttavia anche un momento in cui verranno già date alcune indicazione delle intenzioni di SUSA FUTURA sui temi importanti dell’urbanistica e dei lavori pubblici, di come cioè si intende trasformare Susa in realtà rivolta verso il futuro.

Ci raccomandiamo, tutte e tutti presenti!

 

Serata con Valter Marin e Giovanni Baccarini

L’appuntamento è per venerdì 26 aprile alle 21 nella sala Kolbe dell’ex Convento di San Francesco con una serata interessante dal titolo: “Turismo in Valle di Susa, quale futuro?”.

Saluterà i presenti Giovanni Baccarini, segretario della sezione della Lega Susa-Monte Rocciamelone e parteciperanno al dibattito: la senatrice Marzia Casolati, l’onorevole Elena Maccanti e l’onorevole Alessandro Benvenuto. I deputati porteranno la loro esperienza governativa in ambito montano e sugli sviluppi possibile della crescita economica legati al comparto del turismo e della cultura montana.

La nostra lista per il futuro di Susa

SUSA – La lista “Susa Futura” che presenta il dottor Giovanni Baccarini si presentata. In corsa candidati con molta esperienza amministrativa come Renzo Pinard e Claudio Ainardi. Cittadini conosciuti nel modo del volontariato come Andrea Bovolenta e Catia Terragno. Una quota ai giovani con Kristi Baci e Ilaria Miceli, Poi Paolo Tonasso, responsabile della Lega, con una lunga militanza nel partito di Salvini e molto apprezzato per il suo lavoro politico in tutta la Valsusa. Elena Sibona e la dottoressa Elizabatta Tarnavasio rappresentano professionalità. Benedetto Lazzaro, ex consigliere comunale negli anni Ottanta, porta la “storicità” della politica segusina in lista. “Un ottimo gruppo di persone consapevoli e schierate verso il futuro di Susa – spiega Baccarini – notiamo una fiducia crescente nella lista che viene giustamente vista anche come la deriva verso le sinistre rappresenta dagli altri candidati”.

LA LISTA SUSA FUTURA
Renzo Pinard, imprenditore già sindaco Chiomonte

Claudio Ainardi, ex consigliere comunale

Kristi Baci, laureato in biotecnologie mediche

Andrea Bovolenta,Coordinatore dei Vigili del Fuoco volontari

Benedetto Lazzaro, ex consigliere comunale

Roberto Lovecchio, imprenditore

Ilaria Miceli, laureata in filosofia

Carlo Miravalle, imprenditore e già assessore comunale a Chiomonte

Elena Sibona, impiegata

Elisabetta Ternavasio, farmacista

Catia Terragno, sindacalista

Paolo Tonasso, sindacalista segretario Circoscrizione Lega

Sito web e pagina Facebook di Susa Futura

SUSA – Come lista “Susa Futura” che presenta Giovanni Baccarini come candidato a sindaco presentiamo questo sito del gruppo. Sulla pagina si trovano le informazioni legate alla lista, i comunicati stampa e la presentazione dei candidati. Il sito web è uno strumento proposto per tutti i cittadini che direttamente da casa vogliano interessarsi all’offerta politica della lista, condividere e presentare argomenti.

Oltre il sito è già in web anche la pagina Facebook 

“Stiamo raccogliendo consensi trasversali al nostro impegno che viene visto dai segusini anche come una rappresentanza politica – spiega il candidato Giovanni Baccarini – se è vero che in città si pensa ai candidati è anche vero che altre due liste sono rappresentate da uomini iscritti o vicini al Partito Democratico. Noi stiamo sviluppando il programma che avrà come punti importanti lo sviluppo e l’occupazione attraverso una programmazione commerciale e urbanistica che pensi al futuro”. Conclude Baccarini: “A giorni completeremo  gli ultimi nomi della lista decidendo tra i tanti che si sono proposti e hanno dato la loro disponibilità”.

SUSA FUTURA saluta il candidato governatore Cirio

A nome di Susa Futura, esprimo il massimo apprezzamento per la candidatura di Alberto Cirio a governatore del Piemonte. Si tratta senz’altro di un’ottima scelta; è un elemento di sintesi nell’ambito delle forze politiche di centrodestra, ma credo che possa far breccia anche tra l’elettorato con sintonie al di fuori di questo schieramento. Gli auguro fin’ora buon lavoro ed in bocca al lupo.

Giovanni Baccarini

A Susa ci sarà un “derby”: Plano (PD) V/S Genovese (PD)

Comunicato stampa di Susa Futura del 27.03.19.

Occorre prendere atto che è sfumata la possibilità di creare una aggregazione che unitariamente si opponga, il 26 maggio, al Sindaco di Susa Sandro Plano e alle persone che lo sostengono nella sua lista.

Ho individuato negli ultimi mesi in Gemma Amprino l’unica figura di politico in grado di rappresentare, come candidato a sindaco, una vasta coalizione unitaria, ma il rifiuto della stessa a richieste ripetute, e forse non solo mie, non consente altro, da parte mia, che ringraziarla per quanto ha fatto per Susa e di ritenermi contento di essermi messo a sua disposizione, quando Ella me lo chiese, per contribuire al suo percorso politico segusino.

Tenuto conto che due liste, pur ammantate del carattere di lista civica, sembrano essere prevalentemente nella sfera del centrosinistra, essendo in Susa numerosa la presenza di cittadine e cittadini che vedono nel centro, nel centro destra e nella destra i loro riferimenti, riteniamo, per quanto ci riguarda, di volerli rappresentare con una lista alle comunali del 26 maggio, oltre ad essere aperti alla cittadinanza in generale, insoddisfatta della mancanza di sviluppo della nostra Città.

Il progetto di “SUSA FUTURA” prosegue.

Baccarini: “Ci vuole una nuova, e vera, lista civica”

da LA VALSUSA

SUSA – La campagna elettorale per le elezioni amministrative di maggio non è ancora entrata nel vivo, ma qualcosa si sta già muovendo, e anche da tempo. Mentre il sindaco uscente, Sandro Plano, intenzionato a ricandidarsi, è al lavoro per mettere insieme una nuova lista (che pare certo non comprenderà più il vicesindaco Luigi Beltrame, uno degli elementi cardine dell’attuale giunta), anche i suoi potenziali concorrenti non restano certo con le mani in mano. Ad esempio, Giovanni Baccarini, noto medico ginecologo, in passato già vicesindaco e attualmente consigliere di opposizione, nonché segretario della sezione “Susa Monte Rocciamelone” della Lega, potrebbe essere uno dei candidati sindaco che scenderanno in campo per sfidare appunto Plano. Lo abbiamo incontrato per fare il punto della situazione, partendo da un necessaria precisazione: “Ho richiesto, tramite il mio legale, che certe notizie vengano verificate prima che siano rese pubbliche. Preciso, ad esempio, come invece erroneamente riportato su La Valsusa del 14 febbraio, che non corrisponde al vero che io abbia fatto sapere di non voler correre per la fascia tricolore…E’vero il contrario. Quindi non si sa da chi possa essere giunta ai cronisti l’errata notizia. Altrettanto si può dire della frase relativa al veto alla candidatura della signora Patrizia Ferrarini, valida presidente dell’Ascom locale, ma non iscritta alla sezione della Lega, di cui sono il segretario. Intendo precisare che la signora Ferrarini non potrebbe neppure essermi antagonista nella stessa formazione politica, e che è totalmente libera di presentare la sua candidatura in qualsivoglia lista. Pertanto, ritengo opportuno che le notizie che mi riguardano, vengano verificate contattandomi direttamente. Colgo l’occasione per ringraziare la signora Katia Miraglia che ha svolto un’azione solidale nei miei confronti, proponendo un incontro chiarificatore tra le varie parti”. Entrando nel merito, cosa sta succedendo, in vista delle elezioni?“Per quanto mi riguarda, continuerò il lavoro iniziato da diversi mesi, e non dunque da pochi giorni… Ora è uscito questo Laboratorio del cambiamento, ma noi come Lega avevamo già proposto mesi fa una serie di nove incontri settimanali, quelli del giovedì, per fornire strumenti ed approfondimenti a chi segue la politica locale o abbia voglia d’impegnarsi, e che si sono rivelati molto utili anche per incontrare i cittadini e raccogliere le loro esigenze”. A cosa sta lavorando, per essere chiari? “Penso che da questa esperienza, maturata nei mesi precedenti, ed anche dopo questi ultimi cinque anni di amministrazione, emerga forte l’esigenza di una lista civica, in cui tutti i cittadini si possano riconoscere; quindi nessuna coalizione, o lobby, di imprenditori o politici, ma un gruppo in grado di tutelare davvero coloro che si vanno a rappresentare”.

Su cosa puntare maggiormente?

“Dovremo porre adeguata attenzione ai meno fortunati a livello economico, a coloro che sono senza lavoro ed agli anziani, concentrandoci in primo luogo su queste categorie. Un po’ come ha fatto il governo giallo-verde, che prima di ridurre le tasse, ha pensato a migliorare lo stato di queste persone”. A Susa si sta parlando molto di un rilancio della città. Che ne dice? “Il rilancio della città è stato uno dei temi forti dei nostri incontri del giovedì. Credo che un’amministrazione, programmando il da farsi in tutti i settori della vita pubblica, debba agire sempre in un’ottica mirata allo sviluppo. Con i miei collaboratori da tempo stiamo riflettendo su questi temi, impostando strategie e cercando soluzioni ai vari problemi. Naturalmente, si ha piena coscienza che la lista di Plano si presenterà unita e compatta, forte dei cinque anni di governo, anche se consapevole di non avere risposto alle esigenze dei cittadini. Pertanto trovo coerente l’appello, lanciato da alcuni esponenti politici cittadini, per l’unità di tutte quelle forze che abbiano intenzione di formare una lista per opporsi a quella del sindaco uscente”. Giovanni Baccarini dunque ci sarà. Come, è ancora presto per dirlo: “Sarà utile che le appartenenze politiche, all’interno della lista, risultino piuttosto leggere”,

ELEZIONI A SUSA: BACCARINI SCENDE IN CAMPO CON LA LISTA “SUSA FUTURA”

da VALSUSAOGGI 

SUSA – Sarà quindi Giovanni Baccarini (Lega) lo sfidante del sindaco Plano. Ieri sera si è tenuta la riunione con i fedelissimi, ed è stato annunciato che da oggi è partita la campagna elettorale in città, presentando al mercato il simbolo della lista “Susa Futura” e di fatto proponendosi come candidato sindaco alternativo al gruppo di centrosinistra.

Pare quindi sfumata la possibile “alleanza” con il “Laboratorio del cambiamento” di Montabone e Pelissero. Baccarini si presenterà con il suo gruppo, una lista civica: “Presto contatteremo i commercianti e gli imprenditori di Susa per chiedere il loro parere su come hanno visto il ruolo della amministrazione comunale negli ultimi 10 anni nei confronti dei loro problemi…e poi presenteremo le nostre proposte” scrive l’esponente della Lega sul suo profilo Facebook.

I nomi dei candidati non sono stati ancora resi noti, ma Susa Futura ha attivato una pagina Facebook e un apposito sito.